I TIGLI... AL MINISTERO DEI BENI CULTURALI
"Il sindaco di Montappone a Roma per discutere del loro abbattimento"

Martedì 13 giugno il sindaco Ferruccio Vecchi e l'assessore Patrizio Fermano saranno ricevuti, a Roma, dai funzionari del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. In discussione la questione dell'abbattimento di 68 tigli di viale Leopardi ed il maquillage al versante del paese a rischio smottamenti. «Siamo fiduciosi - ci dice Fermani – La sentenza del Tar ha di fatto sospeso il decreto del Ministero, che bloccava l'abbattimento delle piante, ed aperto una nuova fase della trattativa».
Intanto il comitato cittadino «Salviamo i tigli di Montappone», continua la propria crociata a difesa delle piante secolari. Il portavoce, Gaetano Liberati, dice di non condividere la sentenza del Tar. Poi analizza il parere del progettista del lifting, secondo il quale il taglio dei tigli è inevitabile. Ma pare che nel dicembre 1997 lo stesso professionista avesse presentato un’altro progetto (allora il Comune era guidato dal sindaco Moglianesi) completamente diverso. Un piccolo giallo! Il comitato, supportato da Legambiente, è intenzionato ad andare a fondo della questione, forse anche ricorrendo al Consiglio di Stato.

(Fabio Paci)

Resto del Carlino del 6 giugno del 2000

Stampa questo articolo | Scarica le foto