TIGLI... SPEDIZIONE AL MINISTERO
"La delegazione guidata da Vecchi ha illustrato il discusso progetto"

Martedì pomeriggio il sindaco Ferruccio Vecchi, capodelegazione di una spedizione composta da politici e tecnici, ha incontrato a Roma alcuni funzionari dell'ufficio centrale per i Beni ambientali e paesaggistici del Ministero. Il summit ha chiarito molti aspetti relativi alla nota questione tigli (il Comune ne vuole abbattere 68 in viale Leopardi per poi provvedere alla ripiantumazione), che sta andando avanti a colpi di carte bollate. «Con stupore - riferisce l'assessore Patrizio Fermani - abbiamo constatato che il Ministero aveva stoppato i lavori, provvedimento contro il quale abbiamo fatto ricorso al Tar (vincendolo), in base ad una mappa in scala 1:1000 ed a una vecchia foto di viale Leopardi di fine anni '60. Tutto qua! Il nostro viaggio a Roma è servito per illustrare il progetto, che prevede il consolidamento del versante a rischio smottamento e del famoso viale Leopardi. Il caso non può essere ridotto al taglio delle piante, che comunque intendiamo sostituire. Adesso al Ministero sanno che il quartiere verrà migliorato».
Il prossimo passo spetterà al Ministero per i Beni e le Attività Culturali.
I tempi? Incerti.

(Fabio Paci)

Resto del Carlino del 15 giugno del 2000

Stampa questo articolo | Scarica le foto