IL GRUPPO

 Montappone Nuova

 Il programma del '99

 Il nostro impegno

 Contatti

 Dove siamo
SPECIALE


DOWNLOAD
 
 Filmati

 Galleria fotografica

 Files audio
NEWSLETTER MN
E-mail:

Nome:

Cognome:


Iscriviti
Cancellati

AREA RISERVATA

LA NOTA

Da quando a Montappone è stato eletto Sindaco il Rag. Vecchi Ferruccio, i tradizionali rapporti maggioranza-opposizione, basati fino a quel momento sul rispetto dell’antagonista politico, hanno subito un decisivo cambio. L’attuale maggioranza e il Sindaco in particolare, hanno subito dato al Consiglio Comunale l’aria di un tribunale penale con il Sindaco stesso come giudice supremo ed ovviamente con i consiglieri di minoranza come eterni imputati…un po’ come il Pio Bove di Panariello!
Non si è trattato più di discutere sulle proposte. Ogni seduta si è rivelata essere un incontro di box, decisamente impari! Si è addirittura arrivati all’offesa personale, a scenate d’isterismo e ad assoli teatrali degni di una prima donna…protagonista assoluto: il Sindaco.
Questo atteggiamento, che in molteplici occasioni non ha esitato a sconfinare nel vero e proprio abuso di potere, ha creato un grave clima di tensione e non soltanto nei rapporti tra maggioranza e opposizione, ma fra gli stessi cittadini di Montappone. Nelle questioni più importanti come la frana, la scuola, il viale dei tigli, le associazioni, le tasse, i cittadini erano praticamente costretti a schierarsi o da un lato o dall’altro, dato che qualsiasi tentativo di dialogo era negato. In tutti gli ambiti della vita amministrativa locale, la maggioranza è andata allo scontro e non si è fatta nessuno scrupolo nell’utilizzare “mezzucci” a dir poco squallidi e di certo non democratici, per mettere in difficoltà il lavoro dell’opposizione. I trucchetti usati vanno dall’occultamento di documenti pubblici ad accuse infondate verso gli stessi membri della minoranza che per fortuna però, non sono serviti a fermare l’impegno dell’opposizione su questioni decisamente importanti per la vita stessa del nostro paese. Anzi, alcune di queste tattiche, una in particolare, si sono rivoltate contro la stessa maggioranza che, ancora oggi, è alle prese con il reato di diffamazione aggravata a mezzo stampa.
Tuttavia, quando si superavano i limiti della decenza e il mancato rispetto della dignità personale, l’opposizione ha abbandonato l’aula consiliare limitandosi, negli ultimi due anni, all’intervento di un unico rappresentante senza concedere discussioni di sorta. Le proposte sui temi più importanti del paese sono state meglio rappresentate attraverso altri mezzi come la stampa locale, manifesti, bacheche ed assemblee ed ora anche questo sito.
Come sosteneva Voltaire, uno dei padri dell’Illuminismo, anche se non si condividono le idee di qualcuno, il dovere sociale di ognuno di noi consiste nel fare in modo che possa esprimerle in ogni luogo e in ogni momento. La gestione della cosa pubblica, lo si fa solo per un interesse generale e non per avere una sorta di rivincita e soprattutto bisogna ricordare che la democrazia non è per pochi ma per tutti!

▪ AREA STAMPA

 Hanno parlato di noi...
 
 La bacheca del gruppo

 Altro

 Archivio notizie

▪ MUSEO DEL CAPPELLO
 
 I° allestimento

 II° allestimento

 Sistema tre presse

 Poesia di M. Massini

 Galleria fotografica

▪ COMMUNITY
 
 Forum

 Guestbook

 Chat

 Segnala il sito

 Aggiungi a preferiti

▪ LINK UTILI
 
 Regione Marche

 Turismo Marche
 
 Marcheimpresa
 
 Legambiente

 WWF

 Amci
© 2004 Montappone Nuova - E' vietata la riproduzione anche parziale salvo il consenso dei rispettivi proprietari
E-mail: info@montapponenuova.it